Agopuntura

L’Agopuntura

Cosa è l’Agopuntura
L’agopuntura, parte integrante della medicina tradizionale cinese, mira a guarire il paziente ripristinando il naturale equilibrio energetico del suo corpo.
Questo risultato viene ottenuto inserendo un certo numero di aghi in precisi punti del corpo.
I punti vengono individuati dall’agopuntura lungo i meridiani energetici.

Le origini di questa metodica terapeutica si perdono nella notte tempi e si fanno risalire ad oltre diecimila anni fa.

In Italia l’agopuntura è considerata un atto medico e quindi può praticata solo da medici e veterinari.

L’agopuntura non è assolutamente dolorosa e non c’è alcun rischio di contrarre infezioni a causa del trattamento, in quanto gli aghi sono accuratamente sterilizzati in autoclave.
L’ago è pieno e quindi, non potendo raccogliere nulla, è facilmente sterilizzabile.

I trattamenti di agopuntura sono fatti in ambulatorio.

Anche se l’agopuntura viene comunemente utilizzata come cura, in realtà essa è, nella sua essenza, una metodica preventiva.
La diagnosi di tipo energetico può mettere in luce precocemente le patologie in essere ma, soprattutto, ne può prevenire l’insorgere.

Agopuntura: i punti
I punti individuati dall’agopuntura sul corpo umano non sono altro che dei nodi energetici.
Intervenendo in modo opportuno su di essi il medico agopuntore è in grado di modificare l’equilibrio energetico del corpo, riuscendo così a trattare diversi disturbi.
I punti di agopuntura sono caratterizzati da un alto numero di terminazioni nervose e sono sensibili alla pressione.

Essi presentano una resistenza elettrica inferiore ed una conducibilità elettrica maggiore rispetto alla zona circostante.

I punti di agopuntura sono disposti lungo dodici canali enetgetici principali, i meridiani.

I benefici dell’Agopuntura
L’agopuntura ha mostrato la sua efficacia nella cura di molte patologie.
Ne riportiamo alcune solo a titolo di esempio.

Disturbi dell’apparato digerente ed agopuntura
L’agopuntura è indicata nel trattamento delle epatiti acute, delle coliti, delle gastriti, dell’ulcera gastro duodenale, del reflusso gastro esofageo, della stitichezza.

Disturbi della circolazione ed agopuntura
L’agopuntura risulta efficace sia per la pressione bassa che per le varici, che per gonfiori o crampi.
Apporta miglioramenti ai disturbi legati sia alla circolazione venosa che a quella arteriosa.

Disturbi dell’apparato genitale ed agopuntura
L’agopuntura ottiene buoni risultati anche nei disturbi del ciclo mestruale, della menopausa, nelle dimenorree, nei disturbi della fertilità maschile e femminile, nella eiaculazione precoce e nell’impotenza maschile.

Disturbi dermatologici ed agopuntura
L’agopuntura ottiene buoni risultati nel trattamento delle verruche del viso, degli eczemi di origine allergica, dell’herpes sia genitale che labiale che zoster.

Disturbi del sistema endocrino ed agopuntura
L’agopuntura è particolarmente efficace nel trattamento delle disfunzioni della tiroide, ipertiroidismo, ipotiroidismo.

Disturbi respiratori ed agopuntura
L’agopuntura è un valido trattamento per riniti allergiche e non, asma bronchiale allergica e non, sinusiti.

Disturbi del sistema urinario ed agopuntura
L’agopuntura è un valido trattamento anche per cistiti, enuresi dei bambini, incontinenza urinaria.

Disturbi osteo articolari ed agopuntura
L’agopuntura è conosciuta dalla gran parte delle persone soprattutto per la sua efficacia nella cura dei disturbi osteo articolari, artrosi e dolori cervicali, artrite e artrosi della spalla, artrosi e tendinite delle mani, tunnel carpale, sciatalgie, dolori lombari.

Disturbi psichici ed agopuntura
L’agopuntura dà ottimi risultati anche nel trattamento di stati d’ansia, somatizzazioni, attacchi di panico, fatica cronica, tabagismo, insonnie.

Disturbi neurologici ed agopuntura
L’agopuntura dà ottimi risultati anche nel trattamento di cefalee, paralisi facciale da freddo, nevralgia del trigemino, crampi.

L’ago che viene usato in agopuntura è uno strumento molto particolare ed è composto da un manico, costituito da un avvolgimento metallico, ed un corpo (la parte che si infigge) fatto di acciaio extraduro. Ed è proprio ‘accoppiamento di due metalli diversi a costituire l’ago che genera un passaggio di corrente.